Guida, News, Vernici e pitture

Speciale legno

Speciale legno

Impregnati, finiture e prendersi cura del proprio legno può sembrare più facile a dirsi che a farsi.

Spesso molti non conoscono la differenza tra un prodotto rispetto ad un altro, il loro miglior impiego e le accortezze che fanno la differenza per un buon lavoro.

Proteggere, ripristinare e valorizzare il legno in modo ottimale necessita di pratica, ma da Brichome il nostro esperto Mirko saprà guidarti passo passo verso la scelta del prodotto più opportuno e del suo impiego!

Reparto_Colori_2

DIFFERENZE TRA I PRODOTTI E CONSIGLI PER L’APPLICAZIONE

I prodotti per il trattamento del legno a vista si possono suddividere in due tipologie:

IMPREGNANTI

Penetrano nel legno lasciando liberi i pori senza creare nessuna pellicola superficiale, per questa loro caratteristica non sfogliano. Richiedono manutenzioni periodiche semplici in quanto le superfici non necessitano di preparazione.

FINITURE

Sono prodotti che formano un film duro ed elastico sul supporto che segue i movimenti naturali del legno, chiudendone i pori e lasciando a vista la venatura del legno.

Esistono vari livelli di brillantezza del film determinati dalla tipologia e dal contenuto di resina.

Richiedono manutenzioni poco frequenti.

DIFFERENZA: IMPREGNANTI E FINITURE A SOLVENTE ED ALL’ACQUA

L’impregnante è un prodotto studiato per arrivare dentro il legno, impregnandolo, rendendolo idrorepellente dall’interno. In questo modo è protetto dall’aggressione degli agenti atmosferici ma riceve anche un trattamento “ristrutturante”, che lo colora in modo naturale, senza coprire le venature del legno.

La finitura è una barriera più resistente e inattaccabile.

Ad acqua o a solvente?

Prima di tutto bisogna capire dov’è, o dove verrà collocato il legno in questione.

Un prodotto ad acqua è inodore e asciuga rapidamente ed è solitamente la miglior soluzione per gli ambienti interni, ciò non significa che sia inefficace in quelli esterni.

Se c’è la necessità di avere la massima protezione per il legno esterno, la scelta ottimale è un prodotto a solvente, che garantisce maggior protezione.

L’APPLICAZIONE DEI PRODOTTI DA LEGNO

1. Queste cose sono sempre da fare:

  • Prima dell’uso mescolare bene i prodotti
  • Non diluirli mai se non nei casi indicati sulle confezioni
  • Per levigare il legno usate la carta abrasiva, mai la paglia di ferro perché i residui lasciati dal ferro macchiano il legno.
  • Effettuare prove preliminari su campioni del legno da trattare, in modo da essere certi del risultato che si vuole ottenere.

2. Qualora sia possibile è sempre buona cosa verniciare il manufatto in legno appoggiato in posizione orizzontale.

3. Un rivestimento esposto alle intemperie non deve essere mai trattato solo con la “tinta incolore”. La superficie del legno non sarebbe protetta da nessun pigmento e in breve tempo i raggi UV farebbero ingrigire il legno. Per essere sicuri che non ingrigisca è necessario applicare almeno due mani della finitura scelta, ma sempre colorata.

4. Nello stendere la vernice utilizzare sempre un pennello piatto. Applicare il prodotto sul legno stendendolo e tirandolo il più uniformemente possibile, ripassando più volte con il pennello nello stesso punto. Per i legni porosi è necessario, dopo aver steso la prima mano, lasciare asciugare per qualche minuto e quindi ripassare con un pennello asciutto per ridistribuire il colore che si sarà eventualmente accumulato in alcune parti. Per i legni duri tale operazione non è necessaria.

Nemici_Legno_100x100px

NEMICI DEL LEGNO E CONTROMISURE

ALTERAZIONI ESTETICHE

LE RADIAZIONI SOLARI

Tendono ad ingrigire le superfici esposte, a causa del processo di ossidazione del legno provocato dai raggi ultravioletti (UV).

PER PREVENIRE: è consigliato utilizzare prodotti che contengono filtri ANTI UV, che sono in grado di “filtrare” i raggi che danneggiano il legno.

PER RIPRISTINARE: è consigliato usare prodotti rigeneranti.

L’ELEVATO GRADO DI UMIDITÀ

Combinato a una non sufficiente traspirabilità del legno, crea la condizione ideale per la proliferazione di muffe e funghi che provano un prematuro deterioramento del legno con le relative alterazioni estetiche.

PER PREVENIRE: le alterazioni provocato dall’umidità è consigliato utilizzare prodotti che permettano al legno di respirare in modo naturale.

PER RIPRISTINARE: è consigliato usare prodotti antimuffa specifici per il legno

ALTERAZIONI STRUTTURALI

MICROFESSURAZIONI, FESSURAZIONI E CREPE

Mettono a rischio l’integrità del legno. Questo fenomeno è generato dalla penetrazione nel supporto dell’acqua piovana in combinazione con l’azione dei raggi solari.

Anche la proliferazione dei funghi che attaccano la materia organica del legno disgregandola provoca danni strutturali.

PER PREVENIRE: le alterazioni strutturali è consigliato utilizzare finiture filmogene idrorepellenti o impregnanti idrorepellenti a base di cere.

PER RIPRISTINARE: microfessurazioni e crepe procedere pulendo accuratamente l’interno delle stesse con pennello o straccio. Successivamente si può procedere all’applicazione del prodotto adatto al riempimento di microfessure e di preparazione del fondo

TARLI

Vero e proprio nemico del legno in quanto formano cavità e gallerie che compromettono la struttura. Il tarlo si nutre mangiando le fibre legnose sia dei mobili che dei tronchi o del tavolame grezzo.

PER PREVENIRE: e curare le alterazioni provocate da tarli è consigliato utilizzare un insetticida per insetti xilofagi.

PER RIPRISTINARE: il legno già intaccato da tarli è preferibile procedere con il trattamento in primavera e in autunno, perché è in questi periodi che le farfalle escono dal mobile e si trovano in prossimità dell’uscita.

Ripristino_Legno_100x100px

RIPRISTINO E ALTRE FINITURE

RIPORTARE IL LEGNO VERNICIATO AL SUO STATO ORGINALE

Per rinnovare un manufatto in legno precedentemente verniciato con uno smalto e riportarlo al suo aspetto originale, prima di qualsiasi trattamento con dei prodotti, bisogna procedere con la sverniciatura, cioè la rimozione completa della vecchia vernice. Questo si può attuare utilizzando un prodotto sverniciatore.

COME PROCEDERE

  1. Togliere dal manufatto tutti gli elementi non in legno (es. viti, cerniere, ecc.) in modo da evitare che vengano danneggiati dallo sverniciatore.
  2. Applicare e lasciare agire il prodotto sverniciatore nelle modalità indicate sulla confezione.
  3. Trascorso il tempo necessario, asportate lo sverniciatore usando una spatola oppure, nelle zone più difficili in corrispondenza di rilievi o incavi, una paglietta d’acciaio o uno spazzolino metallico o in fibre sintetiche. Con lo sverniciatore verrà via anche la vernice.
  4. Terminata l’asportazione, ripulite il legno dai residui dello sverniciatore con pennello e acqua calda insaponata.

SMALTARE IL LEGNO

Lasciare a vista le venature e i nodi del legno, trattandolo con impregnanti o finiture, oppure decidere di smaltarlo è semplicemente una questione di gusto. Ovviamente le due soluzioni prevedono l’utilizzo di prodotti diversi, ma è possibile combinare le due finiture su diverse superfici nello stesso ambiente, creando effetti estetici tra legno a vista e una tinta coprente.

L’unico elemento utile per definire quale ciclo applicativo utilizzare, oltre ad una valutazione estetica, è conoscere le essenze del legno, le quali, in un trattamento con venatura a vista, influenzano l’aspetto della finitura, mentre applicando uno smalto avete la certezza di coprire le venature e i nodi del legno, ottenendo il colore scelto nella mazzetta o nella carta dei colori.

COME SI FA

  1. La superficie da trattare deve essere asciutta, stagionata e pulita, qualora fosse già stata verniciata asportare le eventuali parti precedentemente trattate in fase di distacco.
  2. Stuccare le imperfezioni e carteggiare.
  3. Spolverare e applicare una o due mani di “fondo per legno”, in relazione alle imperfezioni della superficie, intervallate da leggera carteggiatura
  4. Ad essicazione completata applicare lo smalto desiderato

PRODOTTI

IMPREGNANTI

Max Meyer Active impregnante 0,75 litri

 15.90
Max Meyer Active impregnante 0,75 litri, noce scuro, è facile da applicare e da rinnovare. Protettivo del legno a lunga durata, non forma pellicola e non fa film. Penetra nel legno permettendogli di respirare e ne mette in evidenza le venature. Indicato per ambienti ad elevata umidità, è resistente agli agenti atmosferici.

Max Meyer Active Impregnante all’acqua 0,75 litri

 16.65
Max Meyer Active Impregnante all'acqua, noce scuro, da 0,750 litri, è un prodotto facile da applicare e da rinnovare. Protettivo del legno ad acqua, a lunga durata, permette al legno di respirare in modo naturale. È inodore, indicato per ambienti ad elevata umidità e ideale anche per applicazione in ambienti poco areati. Penetra in profondità e non forma pellicola. La variante da 2,5 litri costa 43,90€.

FINITURE

Aquablock effetto cera Max Meyer 0,75 litri a solvente

 20.50
Aquablock effetto cera Max Meyer 0,75 litri a solvente, incolore, è un'elegante finitura satinata, morbida al tatto. Evidenzia la venatura del legno senza alterarla. Grazie al filtro anti UV, impedisce l'ingrigimento e il deterioramento del legno. Non sfoglia e non screpola. È inoltre indicata per ambienti ad elevata umidità.

Aquablock effetto cera Max Meyer 0,75 litri all’acqua

 23.10
Aquablock effetto cera Max Meyer 0,75 litri all'acqua, incolore, è un'elegante finitura satinata morbida al tatto. Evidenzia la venatura del legno senza alterarla. Non sfoglia e non screpola. Grazie al filtro anti UV, impedisce l'ingrigimento e il deterioramento del legno. È indicata per ambienti ad elevata umidità, è inodore e l'ideale anche per applicazioni in ambienti poco areati.

Topglass flatting lucido Max Meyer 0,75 litri a solvente

 19.90
Topglass flatting lucido Max Meyer 0,75 litri a solvente, incolore, è una finitura non ingiallente e protettiva. Il suo effetto è altamente brillante ed è disponibile anche in versione incolore satinato. Idrorepellente ad elevato riempimento, evidenzia la venatura del legno senza alterarla ed è resistente alle intemperie.

Topglass flatting lucido Max Meyer 0,75 litri all’acqua

 21.50
Topglass flatting lucido Max Meyer 0,75 litri all'acqua, è una finitura effetto lucido, incolore, non ingiallente e protettiva. Il suo effetto è altamente brillante. Inoltre è idrorepellente e resistente alle intemperie. Evidenzia la venatura del legno senza alterarla. Inodore è ideale anche per applicazioni in ambienti poco areati.

Scopri tutti i Blog recenti di Brichome e tutte le novità su i nostri canali social.