La muffa è un problema che ti spaventa? Scopri come risolvere verniciando casa.

La muffa è un problema che prima o poi tutti quanti abbiamo affrontato in casa: scopriamo insieme come risolverlo approfittando della verniciatura delle pareti.

Nelle abitazioni di ultima generazione, molto ben isolate e coibentate, la muffa è un problema molto frequente, infatti le moderne tecniche di costruzione impongono l’eliminazione di inutili spifferi che comportano perdita di calore e di conseguenza non si ha più il ricambio d’aria in casa e questo porta alla formazione di muffa negli angoli più freddi.   La soluzione più comune al problema della muffa è eliminare lo strato visibile superficiale con appositi prodotti. Esistono infatti molti prodotti che aiutano a togliere qulle fastidiose macchie scure che troviamo negli angoli delle nostre case, soprattutto in cantine, tavernette ma anche in bagni e cucine.  Basta una semplice spruzzata di prodotto e tutto va via!   O almeno così ci sembra…   Purtroppo non tutti sanno che il semplice utilizzo di pulitori ha effetto limitato, elimina solo le spore ma non agisce alla radice del problema, infatti la muffa che si forma nelle nostre case ha uno strato superficiale che possiamo vedere facilmente ma anche uno strato sottostante meno evidente e più difficile da eliminare.   Lo strato superficiale, se propagato a dovere, oltre a essere poco gradevole alla vista,  può essere fonte di alcune patologie: infatti le spore rilasciate da alcune muffe sono all’origine di allergie e altre sono proprio nocive e contribuiscono a creare infiammazioni e lesioni polmonari!

“Il semplice utilizzo di pulitori ha effetto limitato, elimina solo le spore ma non agisce alla radice del problema”

Come fare per risolvere la formazione di muffe?

La soluzione principale che permette di risolvere alla radice il problema è arieggiare la nostra casa constantemente: aprire le finestre al mattino permetterà lo scambio dell’aria interna calda e umida con quella esterna fresca e più asciutta consentendo così alla nostra casa di respirare. E’ importante evitare di aprire le finestre quando la temperatura esterna è più calda di quella in casa: si otterrà l’effetto opposto!   Se i problemi sono di natura strutturale dell’edificio (zone di edificazione particolarmente umide, poco esposte al sole, poche finestre che permettano di arieggiare gli ambienti, ecc) si può fare poco se non operando a livello strutturale della casa. Esistono soluzioni come le ventilazioni meccaniche controllate che permettono di regolare e gestire il flusso di aria scambiato dalla casa con l’esterno.   Se invece la muffa è dovuta a una stagione particolarmente piovosa e quindi umida, oppure ad un lungo periodo in cui l’abitazione è rimasta chiusa una soluzione a medio termine è agire in occasione della verniciatura delle pareti!   Quale periodo migliore per verniciare la propria casa se non l’estate? Stagione calda e con più ore di luce che contribuiscono a rendere un lavoro perfetto!   I passaggi sono pochi e semplici, infatti prima di verniciare pareti soggette alla formazione di muffe, conviene:
  • pulire bene le spore che si sono formate sulla superficie con prodotti facilmente reperibili in commercio, lasciare riposare le pareti e accertarsi che superficialmente non ci siano più segni di muffe;
  • sanificare alla radice delle muffe: anche qui esistono prodotti che se applicati e lasciati agire eliminano alla base il problema e permettono di vernicire le pareti ottenendo ottimi risultati.
  • verniciare: per fare un ottimo lavoro ci si può avvalere di pitture che al loro interno hanno prodotti antimuffa e la cui composizione possa lasciar “traspirare” le pareti in modo da evitare di creare una barriera tra ambiente interno e il muro.
Con questi semplici passaggi, un pennello, stracci per pulire, vernici e pulitori per muffe e… un po’ di buona volontà, sarete pronti a un inverno libero da muffe!