Guida alla manutenzione del tuo tagliaerba dopo l’inverno

Guida alla manutenzione del tuo tagliaerba dopo l'inverno

Finalmente è arrivata la primavera ed è necessario rimettere in sesto i nostri tagliaerba dopo essere stati fermi per circa 6 mesi. Cosa è necessario fare per farlo ripartire al meglio, in modo che il motore si preservi e che non dia problemi durante la stagione di taglio

Se si vuole far ripartire il proprio tagliaerba in autonomia, ci sono alcuni passaggi da seguire per effettuare una manutenzione ordinaria. Tuttavia, per quanto riguarda l’affilatura della lama o per la pulizia del carburatore, è necessario rivolgersi a un’esperto.

Gli esperti di giardinaggio e cura del prato di Brichome hanno raccolto una lista di consigli utili per far ripartire il proprio tagliaerba in modo sicuro e efficiente, pensati per tagliaerba a motore a 4 tempi, che – ricordiamo – sono quelli che hanno il serbatoio dell’olio e della benzina separati.

Manutenzione del tagliaerba, primo step: sostituire l’olio motore 

Per un corretto funzionamento del motore è bene togliere l’olio motore che è stato fermo per tutto l’inverno con una semplice pompa da carburante manuale. Infatti l’olio motore che non viene utilizzato per un tempo prolungato può non lubrificare al meglio il motore ed essendo fondamentale questo passaggio, consigliamo di metterne del nuovo.

L’olio che consigliamo sui tagliaerba 4T è il 10w-40, rigorosamente 100% sintetico e non di tipo minerale, per le sue particolari caratteristiche, anche se usare un altro tipo di olio sempre per 4 tempi non crea problemi. L’olio vecchio si può smaltire portandolo all’Ecocentro di zona, anche se non tutti dispongono di questo servizio: è sufficiente contattare il proprio comune per saperlo.

Secondo step: controllare il filtro dell’aria 

È bene verificare che il filtro dell’aria sia ancora integro oppure inizia a sfarinarsi. Nel caso in cui sia ancora integro basta pulirlo, soffiandolo delicatamente con un compressore. Mentre nel caso iniziasse a sfarinarsi è bene cambiarlo visto che nel caso in cui non filtrasse più bene, possono essere arrecati problemi al motore per l’intrusione di polvere o altri piccoli detriti.

Terzo step: sostituire la benzina 

Ancora più importante della sostituzione dell’olio, è la sostituzione della benzina. Anche in questo caso, è necessario togliere la benzina dal serbatoio e successivamente accendere il tagliaerba fino a farlo spegnere, in modo che tutto il vecchio carburante finisca, oltre che dal serbatoio, anche dagli indotti che vanno nel motore.

Successivamente, bisogna aggiungere nuova benzina. Esiste però un’alternativa alla completa sostituzione della benzina che è quella di aggiungere alla vecchia benzina un additivo specifico per la “rigenerazione” della vecchia benzina.

Quarto step: sostituzione della candela

Consigliamo di cambiare la candela ogni anno in modo che, durante la stagione di taglio il nostro tagliaerba non abbia problemi a partire, visto che l’esiguo costo della singola candela si aggira intorno ai 5 €. Basta avere un set di chiavi (per le candele dei rasaerba solitamente si una una chiave da 16” o una da 21”) per effettuare la sostituzione.

Per scoprire tutte le specifiche e i dettagli dei nostri tagliaerba, rasaerba e tosaerba, vieni nel nostro Punto Vendita a Nizza Monferrato (AT): i nostri esperti sono a tua disposizione per ogni tipo di esigenza e di informazione. Se invece sei ancora indeciso su quale sia il tagliaerba giusto per le tue esigenze, leggi l’articolo “Tagliaerba: quale scegliere?” sul nostro blog!

Scopri i tagliaerba a motore del nostro catalogo online:

Per informazioni, chiama il 0141702163 Chiamaci